Tag: campionato

Il Basket Scauri piega in casa il Cefalù (84-79) e pensa alla sfida esterna con la Stella Azzurra Roma (sabato alle 18)

SCAURI – Torna a vincere il Basket Scauri (serie B). Primo successo per il nuovo coach Renato Sabatino, da dieci giorni alla guida dei delfini. Al termine di una gara sofferta ma entusiasmante, il quintetto pontino piega la formazione siciliana della Zannella Cefalù con il punteggio di 84-79 (28-24; 47-41; 68-66). Straordinaria la prestazione della guardia Santiago Boffelli (non al top, 4/6 da tre, 6/6 dalla lunetta), ben supportata dal pivot Victor Osmatescu (5/8 da due, 4/5 nei liberi), dal play Enrico Merella (11) e dalla guardia Daniele Mastrangelo (9).

Gli scauresi, noni in classifica con 8 punti, torneranno in campo sabato: alle 18 saranno di scena a Roma, per affrontare la Stella Azzurra, tredicesima in graduatoria, a quota 8.
Scauri: Richotti 4, Mastrangelo 9, Boffelli 28, Antonietti 8, Markus 2, Osmatescu 14, Merella 11, Lombardo 8, Luzza, Pimpinella ne. All. Sabatino
Cefalù: Malagoli 11, Terrasi 6, Tinto 2, Sodero 9, Mollura 8, Losi 18, Paparella 17, Florio 2, Biordi 4, Lombardo 2. All. Ciaboco
Arbitri: Cassiano di Fiumicino e Rubera di Roma.
Note: tiri liberi 17/21 (S), 11/15 (C); tiri da tre 9/24 (S), 8/26 (C); 5 falli Merella; spettatori 600 circa.

Articolo di Antonio Lepone – Fonte: www.ilmessaggero.it

Il Basket Scauri pronto per la sfida interna con il Cefalù: palla a due oggi alle 18

SCAURI – Seduta di allenamento dedicata ai tiri e agli schemi, questa mattina, per il Basket Scauri (serie B). Una breve sessione di lavoro per i delfini, undicesimi in classifica, a poche ore dalla gara interna con la squadra siciliana del Cefalù, che viaggia al nono posto. Palla a due oggi, alle 18, al Palasport Borrelli.
Sembra profilarsi, in avvio, un quintetto biancazzurro formato dai playmaker Dante Richotti ed Enrico Merella, dalla guardia Daniele Mastrangelo, dall’ala Andrea Lombardo e dal pivot Victor Osmatescu. Pronti a partire dalla panchina la guardia Santiago Boffelli, le ali Luca Antonietti e Nikola Markus. La formazione della provincia di Palermo fa leva sull’ala Marco Mollura (15,6 punti di media), sulle guardie Emiliano Paparella (13), Guglielmo Sodero (10,7) e sul pivot Riccardo Malagoli (9,2). Direzione arbitrale affidata a Gianluca Cassiano di Fiumicino e a Lanfranco Rubera di Roma. Biglietteria aperta dalle 17.

Articolo di Antonio Lepone – fonte: www.ilmessaggero.it/

Giovedì 8 Dicembre il Basket Scauri ospita il Basket Cefalù per l’undicesima di campionato

Turno infrasettimanale per il campionato di Serie B. Nell’undicesima giornata di andata, il Basket Scauri ospita, giovedì 8 dicembre 2016, alle 18, al Pala Borrelli, il Basket Cefalù. La formazione di coach Renato Sabatino è undicesima in classifica (3v/7p, punti in attacco 69.7, in difesa 69.6) ed è reduce da tre sconfitte consecutive (Napoli, Forlì, Barcellona PG). I siciliani guidati da coach Luca Ciaboco subentrato a Fabio Nardone, sono noni in graduatoria (4v/6p, 75.6 in attacco, 74.4 in difesa) dopo due vittorie di fila (Stella Azzurra RM, Maddaloni). Il miglior marcatore di Cefalù è l’ala Marco Mollura (15 punti di media), poi il play Emiliano Paparella (12.6), la guardia Guglielmo Sodero (10.6), il centro Riccardo Malagoli (9.9), il play guardia Jordan Losi (9.5), l’ala Giuseppe Terrasi (6.1), il centro Ygor Biordi (5.2), la guardia Daniele Tinto (4.5), il play Angelo Lombardo (3.) e la guardia Alessandro Florio (2.3). Arbitreranno l’incontro Gianluca Cassiano di Fiumicino (RM) e Lanfranco Rubera di Roma.

Primo successo in casa per il Basket Scauri i biancazzurri travolgono i siciliani del Patti (82-52)

SCAURI – Prima vittoria interna, in questa stagione, per il Basket Scauri, reduce da tre sconfitte consecutive. Al Palasport Borrelli i pontini travolgono il team siciliano del Patti e chiudono l’incontro con un roboante 82-52 (26-11; 45-19; 67-38). Match senza storia, con dominio biancazzurro mai in discussione. Ottima la prova della guardia Santiago Boffelli (5/9 da tre, 5/5 da due, 7 rimbalzi), supportato costantemente dall’ala Luca Antonietti (1/3, 6/7, 5). Generose le prestazioni della guardia Daniele Mastrangelo (non al top, 2/5 dall’arco, 4/4 dalla lunetta) e dell’ala Nikola Markus (4/4 da due, 6 palle catturate). Nel finale spazio ai giovani: al play Lorenzo Scampone e all’ala Angelo Luzza.

Basket Scauri: Richotti 5, Boffelli 27, Mastrangelo 10, Merella 5, Markus 9, Osmatescu 5, Lombardo, Antonietti 17, Luzza 4, Scampone. All. Fabbri
Patti: Sidoti An. 6, Gullo 6, Babilodze 11, Costantino 10, Bolletta 5, Cicivé 13, Sidoti Al., Innocenti , Busco 1, Ettaro ne, Accordino ne. All. Sidoti P.
Arbitri: Rodia di Avellino e Di Martino di Santa Maria La Carità (Napoli).
Note: tiri liberi 13/18 (S), 17/28 (P); tiri da tre 9/23 (S), 3/20 (P); spettatori 500 circa.

Articolo Antonio Lepone – Fonte: http://www.ilmessaggero.it/

In attesa di Teramo, amichevole con il Basket Sarno

Dopo la convincente vittoria di domenica scorsa contro la Stella Azzurra Viterbo i biancazzurri sono chiamati a confrontarsi con il Basket Sarno per una amichevole casalinga, oggi pomeriggio alle ore 18:00 presso il Pala Borrelli. Un buon test in attesa della seconda partita di campionato, la prima casalinga, contro Basket Teramo che si giocherà Domenica 09 ottobre 2016 alle ore 18:00 (Pala Borrelli). Il duo arbitrale per la seconda di campionato sarà composto dai signori: Barilani Stefano di Roma e Di Gennaro Dario di Roma.

Foto di Antonio Ciufo

Basket Scauri, esordio col botto: +27 a Viterbo

Per Scauri, tutto fila liscio nella prima partita di campionato.

 

Vittoria larghissima per il Basket Scauri nel primo turno del campionato di Serie B: i ragazzi di coach Enrico Fabbri si sono imposti sul campo della Stella Azzurra Viterbo con un sonoro 70-43.

Match già ben indirizzato sin dalle prime battute con gli ospiti avanti addirittura per 15-2 dopo nemmeno 7 minuti di gioco. Viterbo riesce poi a riportarsi sotto fino al -7 ma, dalla metà del 2° quarto in poi, Scauri riconquista la doppia cifra di vantaggio senza mai più abbandonarla fino alla fine dell’incontro. All’intervallo lungo, i pontini conducono con un netto 33-17.

Scauri mantiene il margine di vantaggio lungo tutta la terza frazione per poi scappare ulteriormente nel punteggio sin dalle primissime azioni dell’ultimo quarto: nei primi cento secondi di gioco, i viaggianti piazzano un fulminante 11-0 che li fa volare sul 58-33. Dopo aver toccato anche il +29, Scauri vince infine col punteggio di 70-43.

Per Viterbo, una brutta prestazione con percentuali al tiro da incubo (44% da 2, 15% da 3, 64% ai liberi) e nessun giocatore in doppia cifra.

Scauri, invece, inaugura il suo 2016-17 nel migliore dei modi. La testa è già al prossimo impegno, il primo fra le mura amiche di questa stagione: domenica prossima alle 18:00 si gioca con Teramo.

 

Balletti Park Hotel Viterbo – Basket Scauri 43-70 (10-17, 7-16; 16-16, 10-21)

VITERBO: Listwon 9, Ianuale 8, Ingrillì 8, Ciampaglia 6, Marcante 5, Fowler 5, Casanova 2, Rovere, Meroi, Gasbarri. Coach: Umberto Fanciullo

SCAURI: Boffelli 17, Antonietti 14, Mastrangelo 10, Merella 9, Osmatescu 8, Luzza 5, Richotti 4, Markus 2, Lombardo 1, Scampone. Coach: Enrico Fabbri.

Scritto da Riccardo De Angelis – Fonte: www.sportlatina.it

Il Basket Scauri targato Fabbri espugna il Pala Malè

SPORT: Buona la prima per il Basket Scauri targato Enrico Fabbri.

I pontini si impongono a Viterbo contro la Stella Azzurra, mettendo a segno il risultato di 70 – 43 che la dice lunga su quelle che sono le potenzialità della squadra del Presidente Di Cola.

I ragazzi pontini partono subito fortissimi, mettendo a segno un parziale di 15 – 2 che annichilisce gli avversari, i quali, non riescono a stare dietro agli scauresi chiudendo in svantaggio tutte le frazioni e spianando la strada alla vittoria degli ospiti.

Una vittoria che Coach Fabbri aveva auspicato per partire con il piede giusto e che si è materializzata sul campo; come disse in un’intervista, “non mi pongo obiettivi se non quello di giocarmele tutte e provare sempre a vincere”, ed è stato ottimo profeta, i ragazzi lo hanno seguito entrando subito nello spirito combattivo del loro Coach.

Boffelli, Antonietti e Mastrangelo, tutti e tre in doppia cifra, sono stati gli artefici principali della prima vittoria della stagione, ed ora si pensa alla prossima, davanti al pubblico amico che sicuramente sarà l’uomo in più a trascinare la squadra.

Stella Azzurra Viterbo – Basket Scauri 43 – 70

Stella Azzurra Viterbo: Ingrillì 8, Ianuale 8, Meroi, Marcante 5, Rovere, Casanova 2, Casbarri, Ciampaglia 6, Fowler 5, Listwon 9. Coach: Fanciullo.

Basket Scauri: Osmatescu 8, Richotti 4, Boffelli 17, Scampone, Mastrangelo 10, Merella 9, Markus 2, Lombardo 1, Antonietti 14, Luzza 5. Coiach: Fabbri

di Enrico Duratorre – Fonte: www.telegolfo.com

Serie B. Basket Scauri. Il punto della situazione nell’intervista a Enrico Fabbri

L’allenatore toscano fa la sintesi sulla condizione della squadra a un mese dall’inizio della preparazione e a due settimane dall’apertura del campionato

A quattro settimane dall’inizio della preparazione abbiamo ascoltato le impressioni dell’allenatore Enrico Fabbri chiamato nuovamente per l’anno sportivo alle porte a guidare il sodalizio scaurese nell’ennesima avventura in Serie B.

Sig. Fabbri, a un mese dall’inizio della preparazione quali sono le sue considerazioni sul lavoro fin qui svolto?

Sono molto contento della squadra. Si tratta di un gruppo nuovo e soprattutto molto giovane, che va assemblato. Ma i commenti e i complimenti che ci sono stati fatti nel corso delle amichevoli che abbiamo disputato, oltre all’innegabile piacere, sono indicativi del buon lavoro che abbiamo portato avanti con tutto il gruppo tecnico. Anche gli ultimi innesti lo dimostrano, come Mastrangelo, un giocatore di categoria superiore che ha fatto fin da subito vedere la sua classe. Non è stato scelto a caso. Stiamo anche verificando alcuni giocatori tra i quali scegliere chi andrà a colmare il vuoto creato dall’abbandono di Picarazzi, ma anche in questo caso, come per il sostituto di Pignalosa, prenderemo un giocatore di pari livello se non superiore.

I commenti che vengono dall’esterno non sono lusinghieri nei vostri confronti. Perché?

Scauri negli ultimi tre anni ha giocato con una squadra composta da giocatori di livello superiore. In C2 fu allestita una squadra all’ultimo momento, dove Richotti e Lombardo erano delle armi illegali per la categoria; l’anno successivo è stato inserito in questo gruppo Bagnoli, che in serie C ha fatto a sua volta la differenza e lo dimostrano i fatti, con i successi ottenuti. Lo scorso anno il gruppo è stato integrato ulteriormente con giocatori di categoria e la squadra ha ottenuto un brillante risultato finale. Quest’anno abbiamo rivoluzionato tutto l’impianto e deciso di ricominciare da zero, confermando i giocatori di proprietà della Società, investendo su giovani di prospettiva e facendo crescere quelli del vivaio dei quali sono molto contento e che saranno la base su cui puntare nel futuro. Capisco i tifosi, abituati a giocatori di nome e campionati di livello, ma si deve fare i conti anche con il budget, nel quale la Società con grande attenzione e oculatezza è riuscita a rientrare, nonostante già alcuni cambi in corso di preparazione pre campionato. Il Basket Scauri non può contare su uno sponsor importante, che possa garantire investimenti che permettano di giocare campionati votati alla promozione. Ci si può arrivare, ma con il duro lavoro del campo e tempi più dilatati.

Ora si può dire tutto e il contrario di tutto. I miei ragazzi stanno lavorando con grande impegno, dedizione e sacrificio. I vari Osmatescu e Markus ne sono un esempio e gli ultimi risultati lo dimostrano. Allo scetticismo io rispondo con il lavoro e i risultati. Per fare un esempio, noi abbiamo vinto contro Isernia di trenta punti nel torneo di Vico Equense (privi di due giocatori), che a sua volta aveva battuto in amichevole Cassino, la quale ha perso in modo netto contro Scafati, contro la quale noi invece non abbiamo demeritato.

Io, come allenatore, ho due quesiti a cui devo dare risposte: come impegnarmi per fare bene e cosa posso fare per migliorare i miei giocatori. Saranno il campo e i risultati a dire se avrò risposto a queste domande e se avremo lavorato bene, altrimenti rifletteremo su cosa non sarà andato.

Che campionato sarà quello che vi apprestate a giocare?

Molto impegnativo. Forse il girone C è il più duro da affrontare, con squadre molto ben attrezzate. Palestrina, Valmontone, Cassino, Vis Nova, sono quelle a mio avviso più complete. Subito dietro Forlì, Napoli e perché no, anche il Basket Scauri. Sicuramente non avremo squadre materasso, perché tutte hanno degli organici di livello. Le stesse società siciliane (Barcellona Pozzo di Gotto, Cefalù, Patti), che stanno lavorando in silenzio, hanno allestito formazioni che sapranno dire la loro e avere un ruolo di primo piano in campionato.

 Mancano meno di due settimane all’inizio dei giochi. Come vi state preparando?

Oggi e domani avremo le ultime due amichevoli, a Fondi e a Venafro (dove i molisani saranno al gran completo). Dopo di ché ci sarà la mini sosta nel corso della quale lavoreremo solo sulla tattica e la tecnica prima di esordire il 2 ottobre a Viterbo.

21 settembre 2016 – Fonte: articolo di Cesare Crova – tratto da: http://www.basketinside.com/