Basket Scauri, richiesta di rettifica ai sensi dell’art. 8 Legge 47/1948

Vi scrivo a seguito della pubblicazione in data 11/03 u.s. sul sito del Vostro quotidiano “ciociariaoggi.it” di due articoli dal titolo “Fumogeni e insulti contro la Virtus Bpc Cassino a Scauri“e “Violenti scontri fra tifosi con lancio di petardi e di una bomba carta”.

Il primo articolo, nel riportare la notizia attinente allo svolgimento della partita valida per il Campionato di serie B di Pallacanestro maschile tra la squadra locale di Scauri e la Virtus Bcp di Cassino, ha riferito notizie non vere. Infatti, è destituito di ogni fondamento il seguente passaggio del citato brano giornalistico: “La violenza è di casa a Scauri. Oggi pomeriggio tafferugli, bombe carta e fumogeni all’arrivo al palazzetto della squadra di basket Virtus Bpc, intorno alle 16.30”; ed ancora: “Insulti, urla, fumogeni e minacce hanno infatti accolto i giocatori, la squadra e la dirigenza cassinate che stavano scendendo dal pullman. Scene degradanti per lo sport, quello bello, combattuto in campo sotto il cesto e non fuori con bombe carta. Tutto è accaduto nel cortile del palazzetto dello sport, quindi in una zona di diretta competenza della società e, cosa ancora più grave, davanti agli occhi del custode della struttura. I tifosi dello Scauri hanno avuto quindi vita facile ad entrare nel cortile e ad aggredire violentemente squadra e dirigenti del Cassino. Cosa, tra l’altro, verificatasi anche lo scorso anno”

Anche il secondo articolo, nel riportare la notizia attinente allo svolgimento della partita valida per il Campionato di serie B di Pallacanestro maschile tra la squadra locale di Scauri e la Virtus Bcp di Cassino, ha riferito notizie non vere. Infatti, è destituito di ogni fondamento il seguente passaggio del citato brano giornalistico: “Momenti di tensione prima della gara di campionato tra lo Scauri e il Cassino valida per la decima giornata di ritorno del torneo di Serie B. Le opposte tifoserie, fra le quali c’erano stati momenti di attrito già nella partita di andata, con scambio di reciproche accuse, si sono scontrate e sono volate prima parole grosse, cui sono seguiti lanci ripetuti e contrapposti di petardi e, affermano alcuni, perfino di una bomba carta”.

Non è dunque vero quanto riportato dai due articoli giornalistici richiamati dapprima, infatti:

-Nessun tifoso ha atteso minacciosamente i giocatori di Cassino;

-Nessuna violenza è stata mai di casa a Scauri;

-Addirittura, la squadra di Cassino è entrata nel Palazzetto dello Sport di Scauri dall’ingresso dei giocatori locali e non dall’ingresso giocatori ospiti e, quindi, da una zona alla loro non riservata e nessuno ha, in alcun modo attentato alla loro incolumità;

-Non c’era nessun bambino poiché la squadra di Cassino è arrivata con largo anticipo rispetto ai propri tifosi;

-Nessuna bomba carta è stata utilizzata;

-Nessun carabiniere è dovuto intervenire e, in ogni caso, le forze dell’ordine (la cui presenza era stata opportunamente richiesta proprio dalla squadra locale) sono arrivate solo quando i giocatori erano già negli spogliatoi;

-La partita si è svolta in maniera regolare e corretta senza insulti, ne frasi offensive o, addirittura, blasfeme;

-Le forze dell’ordine sono rimaste nel palazzetto, non perché siano state chiamate dalla squadra di Cassino ma perché il Basket Scauri ha fatto regolare richiesta di ordine pubblico;

-I tifosi del Basket Scauri erano presenti solo per preparare la scenografia;

-Solo due facinorosi, non identificati e non facenti parte in alcun modo della tifoseria della squadra locale hanno rivolto alla squadra ospite qualche epiteto poco gradevole ma non sono venuti a contato fisico con la squadra avversaria;

-E’ da sottolineare che la squadra di Cassino, tra staff e giocatori, contava almeno 15 e i facinorosi erano soltanto 2 e sono stati allontanati e sedati dalla medesima tifoseria della squadra ospitante, senza che, però, gli stessi venissero a contato fisico e violento con la squadra ospite.

Vi chiediamo, dunque, di voler provvedere, ai sensi dell’art. 8 Legge 47/1948, alla rettifica di quanto riportato nei citati articoli nella collocazione prevista dalla legge e con risalto analogo a quello riservato al brano giornalistico cui la rettifica si riferisce, comuncandoVi che, in difetto, si intraprenderanno le iniziative necessarie volte a tutelare la reputazione della squadra e della tifoseria del Basket Scauri.

Cordiali saluti,

La dirigenza del Basket Scauri.

16/03/2018