Basket Scauri, il viceallenatore Pontecorvo analizza la gara persa nel finale con il Napoli

SCAURI – Lo staff del Basket Scauri (serie B) analizza il ko incassato in Campania contro la formazione del Cuore Napoli, una delle prime della classe (75-68). La sconfitta è giunta al termine di una gara intensa, inizialmente in salita e poi ben interpretata dai pontini, in grado di recuperare lo svantaggio di 15 punti, di sorpassare per due volte e di tenere testa, fino alla fine, al team flegreo (66-66 a 38’).

«Nonostante un avvio in affanno, attestato dai 29 punti concessi agli avversari nei primi 10 minuti – fa notare il viceallenatore scaurese Vincenzo Pontecorvo – la nostra squadra è stata brava a non scomporsi e a risalire pian piano sino al -2, registrato al 20’. In seguito abbiamo giocato punto a punto con i campani, che sono al vertice della classifica. Purtroppo, nell’ultimo quarto, in varie occasioni, abbiamo fallito quel sorpasso che avrebbe potuto cambiare l’inerzia del match. Nel finale il Napoli ci ha puniti dalla distanza e noi non siamo più riusciti a trovare la via del canestro. Peccato, perché è mancato veramente poco per compiere l’impresa e portare a casa i due punti».
Contro la compagine partenopea, sospinta dal bravo play Roberto Maggio (34 punti, 6/7 da tre, 7/7 da due), nello Scauri ha ben figurato la guardia Santiago Boffelli (20, 5/9 da due, 7 rimbalzi) e si sono messi in luce il suo collega Daniele Mastrangelo (12, 3/4, 3) e l’ala Nikola Markus (10, 5/8, 5).
Articolo di Antonio Lepone – Fonte: www.ilmessaggero.it