Basket Scauri, coach Fabbri dopo il ko interno con Teramo: “Abbiamo sbagliato quasi tutto”

SCAURI – Un Enrico Fabbri deluso commenta il ko interno del Basket Scauri contro il Teramo (64-69). Il coach biancazzurro non si nasconde e non giustifica la prestazione opaca dei suoi ragazzi.
«Peccato per la sconfitta – esordisce il tecnico scaurese – perché gli avversari erano alla nostra portata e perché questi due punti persi peseranno sul nostro cammino in campionato, sia in ottica play-off che in chiave salvezza. Al Pala Borrelli i teramani hanno sempre mantenuto l’inerzia della partita, dopo il nostro vantaggio iniziale (14-3 a 3’). Sono certo che la mia squadra non disputerà mai più una partita così brutta, con una pessima percentuale al tiro (43% da due contro 63%). Abbiamo sofferto per tutto. Ora dobbiamo pensare a questa sconfitta come momento di riflessione per ricominciare a lavorare. Iniziano due settimane di duro impegno, con l’obiettivo di diventare una squadra più intensa mentalmente».
Sull’esito del match pesano i 28 punti siglati dalla guardia Gennaro Tessitore, artefice del successo abruzzese. «Dovevamo bloccare – sottolinea Fabbri – l’iniziativa del Teramo, bravo a supportare Tessitore, che ha segnato tre triple da 8 metri con il nostro difensore piazzato. C’è poco da salvare in un incontro del genere, abbiamo sbagliato quasi tutto. Se guardiamo i tabellini ed il punteggio finale, capiamo che è stato Tessitore a vincere la partita. Lo Scauri doveva portare la gara dalla sua parte ed imporre il suo gioco. Purtroppo, non l’ha fatto».
Tra i delfini, buone le prove di Santiago Boffelli (19 punti, 6/12 da tre) e Daniele Mastrangelo (21, 4/10), sostenuti da Luca Antonietti (14, 5/6 da due) e da Dante Richotti (4, 2/5, 5 assist).

Articolo di Antonio Lepone –  Fonte: http://www.ilmessaggero.it/